top of page
  • Writer's pictureBeatrice Radi

Self publishing: 3 cose da fare e 1 da non fare

Updated: Apr 14, 2023

Il tuo libro è finalmente finito e hai deciso: proverai ad auto pubblicarti. Ma quali sono i trucchi essenziali per non sbagliare? Scopriamoli insieme!

Il mondo del self publishing è uno dei più chiacchierati del settore.

Se ne sentono di tutti i colori: c'è chi dice si tratti solo di un piano B, di una seconda scelta dedicata a coloro che non riescono a emergere con l'editoria tradizionale e chi invece non potrebbe più farne a meno. Quel che è certo, è che il self publishing non è adatto a tutti, ma non è assolutamente una strada subordinata alla pubblicazione con un editore "in carne ed ossa".

Ma quali sono gli accorgimenti per il successo nell'impresa? Vediamoli insieme.


La promozione


Promuovere il proprio lavoro spesso crea un grande imbarazzo.

Dubbi, domande e insicurezze si affollano nella mente dell'autore. Sarò all'altezza? Riuscirò a comunicare di cosa parla il mio libro? Ma soprattutto, a qualcuno interesserà leggerlo?

Per pubblicare in self, è necessario mettere da parte queste perplessità, armarsi di coraggio e raccontare la propria storia. Non guasterebbe avere già una community prima di effettuare il lancio, ma si può sempre rimediare, proponendo i propri contenuti e il proprio lavoro.

Attenzione! Pubblicare un libro senza dirlo a nessuno, vuol dire fare un grande torto ai nostri potenziali lettori, che potrebbero non conoscerci mai 😉


La correzione di bozze


Potete immaginare qualcosa di peggio di comprare un libro, aprirlo e trovare un errore ortografico nella prima pagina? Io no!

Quando si scrive il proprio romanzo, è facile non riuscire più a notare i refusi o le piccole sviste stilistiche. Spesso si è talmente immersi nella storia, da non riuscire a identificarli. Ma vi assicuro che un lettore se ne accorgerà subito e rischierà di chiudere il vostro libro per non aprirlo mai più. Mi raccomando, non fatevi fregare da un'acca fuori posto o uno spazio di troppo. Affidatevi a un correttore di bozze professionista e date al vostro libro la dignità che si merita.


Il confronto


Sebbene quella dello scrittore sia per lo più un'attività da svolgere in solitaria, è importante rendersi conto dell'aria che tira nel settore dove volete andarvi a inserire.

Quali generi vanno di più? Quali novità stanno popolando le classifiche? Qual è un prezzo di lancio adeguato per la vostra opera?

Tutte domande da porsi, se vogliamo posizionarci in maniera intelligente sul mercato, e non vogliamo finire nel marasma delle altre proposte.


E la cosa da non fare?


NON sentitevi autori di serie B


Se sceglierete di pubblicare in self perché vi sembra che nessuno abbia voluto il vostro libro e che ormai sia l'unico modo rimasto per provare a realizzare il vostro sogno... beh, mi dispiace dirvi che farete poca strada.

Il self publishing va affrontato con grande spirito di iniziativa, occupandoci di tutte gli oneri (e onori) che di solito spettano all'editore. Sarà sicuramente difficile, ma se riuscirete ad avere successo, vi darà ancora più soddisfazione!

***


Come al solito, se avete dei dubbi o delle riflessioni da condividere con me, lasciatemi un commento qui sotto 😊

Recent Posts

See All

Comments


bottom of page